Problema impianto Gpl 3

Problema impianto Gpl

bombola gpl

Siamo dunque certi che il Gpl arrivi al nostro riduttore di pressione ( vedi problema impianto Gpl 1 e problema impianto Gpl 2), a questo punto dobbiamo capire se il nostro caso è: la macchina non va completamente a gas, oppure va a gas ma va male; vorrei ricordare come già detto in un’altro articolo, che il riduttore di pressione lavora grazie all’acqua calda del motore, questa impedisce che nella fase di passaggio di stato del gas ( per un principio fisico da liquido a gassoso sottrae calore all’esterno) possa congelare, se congela si chiude il passaggio gas e quindi ” niente gas macchina non va !”; accertiamoci che vi sia acqua all’interno del circuito di raffreddamento, che arrivi correttamente e in giusta quantità al riduttore e sopratutto che il termostato lavori correttamente ( i termostati che rimangono aperti specie in inverno causano il congelamento del riduttore) . Arrivati qui è d’obbligo una spiegazione di base, gli impianti si dividono in due grandi categorie : impianti “tradizionali ” detti anche a miscelatore ed impianti “ad iniezione”. Nel primo caso il gas in uscita dal riduttore arriva ad un miscelatore che ” mischierà ” gas e aria che verranno poi fatti aspirare (opportunamente dosati, meccanicamente o elettronicamente) a monte della farfalla, nel secondo caso il gas verra dosato da iniettori elettrici che in funzione di una serie di parametri ricevuti da una centralina, verranno pilotati dalla stessa con dei tempi di iniezione opportunamente calcolati; nei sistemi ad iniezione il gas viene iniettato tramite fori fatti sul collettore di aspirazione, il più vicino possibile alla sede della valvola.

Veniamo quindi al primo caso (impianto tradizionale), il gas esce dal riduttore e va verso il miscelatore attraverso un tubo solitamente in gomma; prima di arrivare però al miscelatore viene dosato da un “rubinetto”, meccanico su impianti senza controllo della carburazione, elettrico negli impianti con controllo della carburazione. In entrambi i casi, controlliamo che il tubo sia integro, poi se il rubinetto è meccanico che non sia stato chiuso accidentalmente ( per avere una prima regolazione solo per controllare il funzionamento è sufficiente chiuderlo tutto e poi riaprirlo di 2-3 giri), se tutto è ok la macchina dovrebbe andare. Per gli impianti con rubinetto elettrico, è bene controllare che prima del passaggio a gas resti chiuso, nel momento della commutazione apra.

Se anche qui tutto funziona la macchina dovrebbe funzionare.

Precedente Problema impianto Gpl 2 Successivo Bmw x3 colpi nel ripartitore